Casa trilocale in vendita a faedis

Rif. U-9014RV64074

FAEDIS (UD) - Loc. Canebola- Casa semi indipendente da ristrutturare con terreno. A 4 km dalla servitissima piazza di Faedis, vi proponiamo casa semi indipendente da ristrutturare, disposta su due livelli e con piccolo scoperto di proprietà. La casa si compone di soggiorno con stufa in mattone a legna, cucinotto e bagno al piano terra, due camere, disimpegno e terrazzo al primo piano; legnaia e corte completano la proprietà. Cenni storici: Faedis, da "faêt" ovvero bosco di faggi in friulano, fa il suo ingresso nella storia poco dopo l'anno 1000 quando il patriarca aquileiese Popone dà il permesso ad Odorico di Auspergh, un nobile carinziano, di erigere un castello. La presenza umana nella zona, invece, si può attestare attorno all'anno 2000 a.C., data a cui risalgono i reperti rinvenuti nella Grotta "Çondar des Paganis" al confine tra i comuni di Faedis e Attimis. Sicure sono le tracce anche del passaggio dei romani (monete ed altri resti), con la presenza quasi certa di una villa di un colono alla base della collinetta di Colvillano e di un tempietto votivo dove è collocata attualmente la chiesa di Santa Maria Assunta a Faedis. La storia degli ultimi 100 anni di Faedis è stata caratterizzata dalla prima e seconda guerra mondiale e dalla resistenza friulana con la partecipazione delle Brigate Garibaldi e delle Brigate Osoppo,[6] che nell'estate del 1944 costituirono la Zona Libera del Friuli Orientale, che comprendeva i comuni di Attimis, Nimis, Faedis, Lusevera, Taipana e Torreano di Cividale. Tale esperienza terminerà alla fine di settembre con una potente controffensiva dell'esercito tedesco, che riconquistò i territori persi pochi mesi prima e si vendicò incendiando le case, deportando ed uccidendo molte persone. Proprio in questi territori, qualche mese dopo, precisamente il 7 febbraio 1945, i partigiani cattolici di Francesco De Gregori detto "Bolla" furono catturati e uccisi dai gappisti comunisti guidati da Mario Toffanin detto "Giacca" in quello che noto come l'eccidio delle malghe di Porzûs. L'impegno e la dedizione profusa nell'opera di ricostruzione del paese all'epoca, oltre a permettere una ripresa economica che garantirà una ricchezza generalizzata, mai vista prima in queste terre, ha permesso al comune di Faedis di essere insignito della Medaglia d'oro al Merito Civile. Classe Energetica: G

Informazioni aggiuntive

abitazione non arredata, cucinotto / angolo cottura

Zona: Faedis
Tipologia: Casa indipendente
Superficie: 120 mq
N. locali trilocale
Bagni 1
Camere bicamere
Riscaldamento: autonomo
Cl. energetica G

25.000€